Si può aprire un negozio senza l’aiuto delle banche?

Articolo scritto da -

aprire un negozioSpazio iF, secondo il Guardian, è uno dei negozi più belli di Roma. Dimenticate le lussuose boutique nelle vie del centro perché l’aria che si respira in questo loft solletica la fantasia con gusto ed eleganza.

 

Irene Ferrara è una designer e un’artigiana di origini siciliane che insieme alla sorella Carla ha creato borse in pelle, accessori e costumi e hanno due punti vendita, uno nella capitale e uno a Palermo. La produzione avviene in Sicilia anche per conto terzi. Le due sorelle sono grossiste, vendono al dettaglio, in più disegnano.

 

La storia di Irene è semplice ed è simile a quelle già sentite mille volte. Desiderava aprire uno spazio a Roma, ma il piano era fallito, e si è imbattuta in qualcosa di nuovo e inaspettato: un loft da scoprire con una rientranza perfetta per gli eventi. Ha “casualmente” perso l’aereo e dopo una settimana ha firmato un bel contratto per il locale.

 

Irene racconta che all’inizio non c’è bisogno di un grosso investimento anche perché in questo settore è la manodopera ad avere un valore. Inoltre ritiene che si debba fare una netta distinzione tra lavoro e hobby. Nel primo caso i prodotti devono essere perfetti per essere venduti.

 

Il suo consiglio per chi è alla ricerca di un lavoro creativo per sfruttare la propria passione è quello di individuare una fetta di mercato.

 

C’è sempre qualche nicchia non ancora scoperta e quando accade i guadagni sono assicurati. Nei periodi più intensi dal punto di vista della produzione si può assumere qualcuno. Irene ha la fortuna di avere una super sorella come Carla che è il suo braccio destro. Le due sono molto diverse, per questo motivo la collezione ha un valore aggiunto ed è molto particolare.

 

I primi guadagni devono essere investiti nell’attività anche se ogni tanto Irene si gratificava con qualche piccolo regalo. Tra le varie cose che ha imparato per far crescere il suo lavoro è come fare marketing.

 

Purtroppo ha capito troppo tardi che business e passione sono due cose separate ma ha deciso di affidarsi alle persone giuste e il suo sito è molto professionale.

 

L’ostacolo più difficile da superare per un creativo è dare un valore al lavoro e la prima cosa da accettare è che il prezzo di un prodotto lo nobilita e non lo sminuisce.

 

Commenta Qui sotto

Valeria Martalò

Blogger e Web Writer. Racconta, su Quintuplica, le storie vere di chi ha cambiato vita, grazie a una nuova professione o avviando un'attività.

Condividi!

Condividi questo post con i tuoi amici!