Le 3 strategie più efficaci di brand management

Articolo scritto da -

brand management

Il brand management è l’applicazione delle tecniche di marketing ad un prodotto, una linea di prodotti o una marca (brand appunto). Impara a servirtene e aumenterai notevolmente il valore percepito dal tuo cliente (brand equity o valore del marchio).

 

Lo scopo del brand management è quello di aumentare le tue vendite, distinguendo il tuo marchio dalla concorrenza.

 

Prima di tutto devi focalizzare la tua attenzione nella scelta del nome. Un brand per avere successo deve avere queste caratteristiche:

  • facile da pronunciare,
  • facile da ricordare,
  • facile da riconoscere,
  • facile da tradurre,
  • suggerisce un riferimento all’immagine aziendale,
  • attira l’attenzione,
  • suggerisce le caratteristiche e i benefici del prodotto,
  • distingue il posizionamento del prodotto rispetto alla concorrenza,
  • è registrabile legalmente.

 

Tipologie di brand

Esistono diversi tipi di brand, ciascuno dotato di caratteristiche diverse:

  • Monobrand: è usato per uno o pochi prodotti; si riferisce quindi a determinate caratteristiche di quel prodotto.
  • Family brand: riguarda molti prodotti e richiama quindi situazioni e valori astratti piuttosto che caratteristiche specifiche.
  • Corporate brand: è usato sia per i prodotti, sia per richiamare l’immagine complessiva dell’azienda e le sue caratteristiche.

 

Per portare al successo il tuo o i tuoi prodotti esistono 3 semplici strategie:

1. BRAND EXTENSION

Questa ti permette di differenziare l’offerta di prodotti, rinnovare l’identità del marchio ed accrescere il valore. Nasce negli anni 80 quando i brand manager divennero consapevoli che la marca non è solo etichetta, ma possiede anche un valore sociale, immateriale e potenziale per l’impresa.

 

In Italia esempi celebri sono rappresentati dalla Moger Music, leader nella distribuzione di strumenti musicali, che è passata ai prodotti audio per aprire infine un ufficio comunicazione, dedicato soprattutto alle strategie di promozione on-line, e Nero Giardini, che dal calzaturiero è passata agli abiti, incrementando così il fatturato del 20%.

 

2. MULTI-BRAND

Si tratta di una diversificazione del business, nello specifico di un posizionamento trasversale con ulteriori prodotti, corrispondendo ad ogni marchio un differente target di clientela.

 

Brand Management

 

3. NEW-BRANDS

Non è altro che lo studio di nuove marche per nuovi prodotti, in nuove categorie. Una parte di cui devi avere molta cura se vuoi lanciare il tuo primo prodotto sul mercato.

 

Qualunque sia la strategia di brand più adatta a te e al tuo business, tieni sempre presente che in questo campo dovrai testare e misurare per capire quale è la strada più efficace da intraprendere, per portare il tuo marchio a differenziarsi dalla concorrenza e condurlo al successo.

 

Hai già un tuo brand avviato o stai per lanciarne uno? Lascia il tuo commento qui sotto e condividi idee e suggerimenti!

 

 

Commenta Qui sotto

Artmarketer e giornalista pubblicista. Ideatrice del Marketing artistico online – "Come promuovere la propria arte con il web."

Condividi!

Condividi questo post con i tuoi amici!