Come creare un profilo LinkedIn efficace

Articolo scritto da -

Linkedin-2A cosa serve un profilo LinkedIn? È davvero utile per trovare lavoro? Sono solo alcune delle domande che gli utenti si fanno su questo social network che, a differenza degli altri, ha un taglio più professionale.

Oggi abbiamo deciso di aiutarvi a rendere il profilo LinkedIn più efficace perché tra 200 milioni di iscritti sparsi in 200 paesi di tutto il mondo potete trovare quell’offerta che vi cambierà la vita. LinkedIn non è un servizio per il curriculum online ma una vera e propria landing page dove indicare le proprie competenze e facilitare la connessione con altri professionisti del settore.

Anche se molti utenti stanchi di Facebook e Twitter hanno deciso di invadere il news feed di LinkedIn con notizie poco interessanti, vi è una buona percentuale di notizie legate al business. Per un profilo LinkedIn efficace ricordate di scegliere nomi poco complicati o di fantasia e di aggiungere le competenze base e la posizione a cui aspirate. Nella parte superiore il sistema invita l’utente ad inserire delle informazioni aggiuntive per completare il profilo. Nella scheda Privacy consentite a LinkedIn di inviarvi notifiche su nuove opportunità di lavoro e i principali aggiornamenti dei contatti.

Un profilo LinkedIn efficace deve avere una foto adeguata, per esempio un giornalista non può utilizzare l’immagine dell’ultima vacanza, così come un ingegnere non può scegliere quella del quinto compleanno. C’è chi scannerizza la foto della carta d’identità, soprattutto se scattata di recente, però se non mostra la vostra personalità è necessario scattarne una nuova perché la prima impressione (anche se digitale) è importante. Le ultime statistiche sull’utilizzo di LinkedIn non fanno che confermare il successo del social, perché la rete di relazioni non si costruisce solo in base al grado di parentela o di amicizia.

Google ha assegnato al social un ranking molto elevato perché le informazioni sugli utenti sono affidabili, se provate a scrivere il vostro nome sul motore di ricerca, tra i primi risultati ci sarà proprio il profilo LinkedIn. Chi lavora online e non ha ancora un profilo LinkedIn deve iscriversi perché pubblicando i propri contenuti si imbastisce la propria reputazione online e conoscere persone influenti nello stesso settore.

Infine, tra gli ultimi consigli per avere un profilo efficace su LinkedIn, chiedete ai contatti con cui avete collaborato di scrivere delle raccomandazioni per voi e di avallare le competenze.

Commenta Qui sotto

Valeria Martalò

Blogger e Web Writer. Racconta, su Quintuplica, le storie vere di chi ha cambiato vita, grazie a una nuova professione o avviando un'attività.

Condividi!

Condividi questo post con i tuoi amici!