Inbound Marketing – Il sistema che funziona davvero!

Articolo scritto da -

inbound marketing

Che cos’è l’Inbound Marketing?

 

L’inbound Marketing è un insieme di strategie, che permette alle aziende di essere intercettate da persone già interessati ai prodotti o servizi che offre e trasformarli in clienti.

 

A  differenza dei sistemi tradizionali (outbound marketing) come tv,  radio, cartelloni pubblicitari, annunci su riviste ecc., dove il messaggio viene distribuito ad una gran quantità di utenti, nella speranza di trovarne poi il maggior numero possibile interessati a ciò che offriamo, l’inbound marketing come un laser di precisione punta direttamente su un potenziale cliente interessato a ciò che l’azienda offre.

Questo da alle aziende grandi vantaggi:

  1. Un aumento notevole dell’efficacia della nostro messaggio in termini di acquisizione clienti.
  2. Una notevole riduzione degli investimenti pubblicitari.
  3. Massima attenzione da parte del potenziale cliente verso il nostro messaggio.

 

Cosa è cambiato nel mondo della comunicazione

Per capire meglio i concetti che abbiamo descritto sopra, ma soprattutto per comprendere perché oggi è fondamentale pianificare una strategia di Inbound Marketing, dobbiamo porre la nostra attenzione ai grandi cambiamenti che negli ultimi anni ci sono stati sul piano sociale.

 

1. Smisurate quantità di informazioni

Prima le persone avevano poche informazioni a disposizione spesso difficili da reperire. Generalmente provenivano da libri, riviste, tv e radio.

Con l’avvento di internet invece la gente può facilmente venire in possesso di tutte le informazioni di cui necessita in pochissimo tempo. Con la diffusione poi, negli ultimi anni di supporti mobile come tablet e smartphone le informazioni diventano reperibili in tempo reale.

Aumenta quella che viene definita attenzione economica, il consumatore sa bene quello che vuole, dove può trovarlo e qual’è la scelta più conveniente per lui.

Lo spot pubblicitario di 60 secondi, lo slogan favoloso sui cartelloni, il volantino graficamente accattivante non bastano più per spingerlo all’acquisto, servono molte più informazioni.

 

2. Il consumatore decide autonomamente

Se prima il consumatore subiva passivamente la pubblicità, oggi è lui che ricerca su internet tutte le informazioni in maniera autonoma. Seleziona con cura ciò che ritiene interessante e scarta ciò che per lui è inutile.

Questo è un passaggio che segna la fine di un marketing che interrompe il consumatore dall’attività che sta svolgendo in quel momento (interruption marketing) e apre le porte ad un marketing dove è la gente stessa in base al bisogno da soddisfare in quel preciso momento a cercare la miglior informazioni necessarie (permission marketing)

 

3. Il potere dalle aziende al consumatore

Con internet arrivano le grandi community, blog, chat, ma sono i social network che hanno cambiato totalmente le carte in tavole, spostando il potere dalle aziende al consumatore.

 

Infatti le conversazioni da luogo fisico si spostano su un piano digitale. Opinioni e pareri viaggiano alla velocità di un click e i consumatori possono decretare il successo o il fallimento di un brand, di un’azienda o di un prodotto.

 

Essere percepiti come unici e diversi nella mente dei clienti (brand positioning), non è ormai l’unico vantaggio competitivo. Oggi bisogna creare e difendere giorno per giorno la propria reputazione online (brand reputation).

 

Quali abilità acquisire per sopravvivere in questo nuovo mercato?

Le aziende non possono più sperare di sopravvivere adottando vecchi sistemi o vecchi modelli di marketing, ma devono acquisire nuove abilità per un mercato che ormai è totalmente cambiato:

 inbound marketing

 

1 Creare e distribuire contenuti di valore

Se un potenziale cliente ha bisogno di informazioni, consigli, pareri, allora diventa fondamentale creare e condividere contenuti di grande valore che possano generare stima, fiducia,  e soprattutto che possano posizionarci nella mente del nostro pubblico di riferimento come grandi esperti del settore in cui operiamo.

 

Queste informazioni possono essere realizzate come news, video, e-books, infografiche, guide, articoli, foto ecc.

 

2. Creare un sistema di ascolto

Le aziende non possono più permettersi solamente di parlare e raccontare le loro storie, ma devono creare un sistema di dialogo con il loro pubblico. Saper ascoltare diventa fondamentale. Raccogliere pareri e feedback diventa necessario per aumentare giorno dopo giorno la reputazione della propria azienda e del proprio brand.

 

3. Monitorare i dati

Una corretta pianificazione di inbound marketing permette di conoscere nel tempo, meglio i tuoi contatti e ti dà la possibilità di personalizzare i messaggi e i contenuti per rispondere meglio a bisogni specifici del visitatore. Per questo è di fondamentale importanza monitorare costantemente il comportamento del nostro potenziale cliente all’interno dei nostri canali di trasmissione, come sito internet, blog, pagine social, ecc.

 

Conoscere da dove vengono i visitatori, cosa cercano, a quali dei nostri contenuti sono maggiormente interessati e quali delle nostre offerte hanno sotto controllo diventa fondamentale per un’ottimizzazione costante delle campagne marketing.

 

“Le aziende devono adattarsi al cambiamento per sopravvivere

Pubblicare buoni contenuti, nel posto giusto e al momento corretto, cioè quando la gente è pronta a comprare, rende il marketing rilevante ed utile per i clienti, e non disturba.

Questo è il marketing che il nuovo consumatore vuole!”

 

Commenta Qui sotto

Esperto di Inbound Marketing, un rivoluzionario metodo testato per acquisire e fidelizzare clienti, aumentando fatturato e profitti.

Condividi!

Condividi questo post con i tuoi amici!