Come Creare e Vendere Infoprodotti Ben Pagati.

Articolo scritto da -

Negli ultimi anni si è affermata con successo la possibilità di fare business con internet grazie agli infoprodotti – prodotti basati sull’informazione – attraverso i quali è possibile riuscire a realizzare meglio qualcosa.

 

Che si tratti di un testo digitale, di un video, o di evento live, l’infoprodotto deve offrire contenuti di qualità perché di informazioni in giro nel web, più o meno valide, ce ne sono davvero tante.

 

Ho deciso di approfondire questa affascinante professione con una serie di interviste ad hoc a coloro che già realizzano e vendono prodotti di informazione e formazione sul web come unica attività, o per incrementare quella principale come nel caso del mio primo ospite: Max Formisano di MaxFormisano.it

 

Max chi è oggi l’infomarketer?

Concepisco l’infomarketer come un professionista che lavora principalmente on line, un imprenditore consapevole di avere strumenti nuovi, efficaci, potenti ed economici per costruire il suo business a costi bassissimi rispetto ad una volta.

Quindi, una persona che si avvale di una propria tv gratuita – youtube- , della propria piattaforma gratuita di pubbliche relazioni – Facebook -, e della propria agenzia stampa – Twitter – anch’essa gratuita.

Unitamente al blog o sito, che si crea e installa a costo zero con un po’ di buona volontà e un paio d’ore necessarie a capire come funziona.

 

Qual è il segreto del successo di questo tipo di business?

Io mi muovo nel cosiddetto campo degli esperti: autori, speaker, trainer, coach, consulenti, operatori olistici… tutti quelli che vivono del proprio messaggio insomma.

E la ricetta del successo l’ho ben presente e l’ho articolata in vari step. La cornice è data dalle 3 P: Persistenza, Produttività e Preminenza.

 

  • Persistenza: significa che non si diventa ricchi e famosi da un giorno all’altro: il business, sopratutto online, non è uno sprint da 100 metri ma una maratona. E’ il tempo – e il modo in cui tu lo usi – che determina i risultati. Chi persiste, alla lunga trionfa.
  • Produttività: conosco gente che dice di fare informarketing e in 2 anni è stata capace di sfornare un solo e-book di 50 pagine! Io in 2 anni ho scritto 3 libri, creato 2 nuovi corsi e fatto un’altra marea di cose! Le persone di maggior successo che conosco, producono tanto perché amano il proprio lavoro.
  • Preminenza: quello che fai, che tu promuova prodotti o servizi, non può essere allo stesso livello di ciò che già esiste. Deve svettare per qualità ed originalità, eccellere in qualcosa. Altrimenti ti conviene non iniziare nemmeno perché sarai destinato a fallire.

 

Come iniziare?

Sicuramente non partire da quello che tu ritieni essere un’idea geniale, non funziona quasi mai a meno che… davvero tu non sia un genio! Parti piuttosto dal vero genio di marketing: il mercato!

 

La mia formula per iniziare causalmente sono altre 3 P: Prospects, Passione e Preparazione.

 

  • Prospects: come dicevo, cerca di capire chi sono i prospetti, le persone ideali per il tuo business e rivolgiti solo a loro e non a tutto il mercato!
  • Passione: parti da ciò che ti fa vibrare e che ti dà carica e cerca di capire come trasformarlo in un business. Senza passione sarà solo un lavoro e non potrai mai eccellere in un’attività che non ti appassiona!
  • Preparazione: preparati sempre meglio di chiunque altro e il mercato, prima o poi, ti riconoscerà un bonus che frutta molto denaro!

 

La Max Formisano Training compie 12 anni. Da “formatore dei formatori” quali insegnamenti hai tratto fino ad oggi?

Moltissimi! Allora…

 

  • Senza marketing non si fa vero business ma solo amatoriale. In altre parole: se non studi il marketing sei destinato ad essere parte del 95% di aziende o liberi professionisti che chiudono entro pochi anni!
  • Non puoi fare tutto da solo, è la lezione più importante che io abbia imparato. Anche se gira il mito del one man show come imprenditore on line, la realtà è che tu devi fare ciò che ti viene meglio, seguire le tue abilità superiori, i tuoi talenti… Perché sono quelli che ti fanno fare la differenza sul mercato e ti distinguono dalla massa. E devi delegare il resto ad un piccolo team di collaboratori, anche solo uno molto in gamba basta all’inizio. Poi, se cresci, tanto meglio.

 

Parlami della tua “metodologia S4®”? Quali sono le 4 S nello specifico?

Utilissima a tutti gli infomarketer che creano contenuti come libri, corsi multimediali, special report.

 

  • La prima S sta per Studio (e applicazione pratica). Lo studio e la ricerca sono la base di tutto il lavoro di esperto, se non ti formi ti fermi (scrivevo nel 2010). La differenza rispetto a chi non si aggiorna (e per farlo ci vuole la passione citata prima) è enorme. Quindi: studio e applicazione pratica di nuove idee strategie per cercare quelle più funzionali ed efficaci.

 

  • Sintesi strategica: inutile dire e dare tutto. Anzi! E’ assolutamente controproducente! Le persone vogliono l’essenziale. Quindi il mio motto è: individua l’essenziale e invalida il resto. Solo le informazioni, strategie, tecniche, più importanti, solo quel 20% che porta l’80% dei risultati funziona molto meglio che l’80% di tutto quello che puoi dare.

 

  • Schematizzazione: fai il lavoro al posto dei tuoi clienti, crea il tuo sistema step by step, passo passo, ordina in passi, chiavi o segreti – o quello che ti pare – ma dagli quella che io chiamo uno schema soluzione, ovvero una cornice da seguire e applicare perché questo fa sì che per loro l’applicazione sia molto più agevole (e se una cosa funziona, torneranno a comprare da te).

 

  • Infine: Semplifica. Einstein, Da Vinci, Michelangelo… si sono tutti espressi a favore della semplicità nella vita. Rendi il tutto il più semplice possibile, ancora una volta fai il lavoro al posto loro. Per esempio, un grande scrittore motivazionale scomparso anni fa, Og Mandino, ha scritto decine di libri bellissimi e facilissimi da leggere. Una volta gli chiesero “come mai i tuoi libri sono così facili da leggere?” e lui “perché sono così difficili da scrivere!” Leggeva le sue bozze e le ritoccava anche 10-12 volte finché non erano i più semplici possibili da leggere!

 

Scriverai alcuni interessanti articoli qui su Quintuplica ed è un onore per me! Quali saranno i contenuti della tua rubrica?

Nella rubrica andrò a sviluppare le P più importanti che servono non solo a diventare esperto (ce ne sono tanti in giro) ma realmente “Esperto Ben Pagato“!

Per esempio parleremo di: Posizionamento, Packaging, Promozione, Partnership, Piattaforme, Profitti, Personalità e tante altre P! In particolar modo cercherò di dare sistemi applicabili immediatamente ai lettori di “Quintuplica”.

Partendo dalla cosa più importante che non è crearsi il prodottino tipo e-book bensì lo scegliere il business model dell’attività e costruire il proprio imbuto di marketing, ovvero la sequenza di prodotti e servizi da offrire ai prospects del proprio mercato.

 

Max io ti ringrazio e non vedo l’ora di leggere i tuoi articoli.

Grazie a te! 😉

 

 

p.s. Se vuoi scoprire tantissimi altri casi studio e idee di business continua a leggere Quintuplica.com e fai un salto anche sul mio sito web.

 

Commenta Qui sotto

Giorno dopo giorno setaccio il web, alla continua ricerca di nuove nicchie di mercato e casi studio interessanti.

Condividi!

Condividi questo post con i tuoi amici!