Intervista a Luca Orlandini, autore di Landing Page Efficace

Articolo scritto da -

1) Ciao Luca, sei riconosciuto ormai uno dei maggiori esperti di Landing Page e Conversioni in Italia, da pochi giorni hai anche pubblicato il tuo primo libro, l’avresti mai detto 10 anni fa?

Hehe, direi proprio di no.

Poco più di 10 anni fa decidevo di abbandonare completamente lo sviluppo di supporti grafici tradizionali per dedicarmi esclusivamente al web, mi occupavo di web da circa 5 anni ma nel 2005, con l’uscita di Joomla, è stata la svolta.

Naturalmente ancora non avevo idea di cosa avrei fatto negli anni successivi, navigavo a vista. Ora che ci penso trovo l’imprevedibilità del nostro lavoro straordinaria: a differenza di molti professionisti che vivono la propria carriera su binari fissi noi abbiamo la possibilità di scegliere percorsi cercando di guadagnare vantaggio sui nostri concorrenti prendendo al meglio ogni curva.

Non ci si annoia mai 🙂

2) Come è nata la tua passione per le landing page e quando?

Ho un carattere strano perché mi fisso sulle cose e non penso a nient’altro.

Ho seguito il primo corso sulle landing page con Madri nel 2008 ed è stato super interessante perché ha aperto il mio cervello a tutta una serie di elementi che non consideravo: se dal 1996 al 2008 la cosa più importante nella comunicazione era la forma e lo stile, improvvisamente diventava fondamentale curare anche il contenuto. 

Non ho iniziato ad occuparmi subito di landing page ma ho modificato il tipo di servizio che offrivo ai miei clienti orientandolo sempre più ai risultati.

Avevo già alcune basi, avevo seguito diversi corsi e la psicologia cognitiva mi appassionava (leggevo tutto quello che trovavo).

Da quando mi sono trasferito a Fuerteventura, nel 2012, mi dedico quasi esclusivamente alle landing page e non accetto progetti che non siano orientati al risultato.

3) Hai avuto subito successo o hai prima fallito?

Capita di fallire, credo faccia parte del processo di crescita, ma nel mio caso non è avvenuto subito, sarebbe stato troppo facile.

Il fallimento arriva quando non te lo aspetti, quando sei certo e sicuro di aver fatto tutto correttamente, ma la pagina non riceve richieste, o ne riceve molte meno di quante te ne aspetti. E non capisci.

Il mio vantaggio è che vivendo a Fuerteventura non considero le ore dedicate ai progetti per determinarne il prezzo: il prezzo è un forfait, l’obiettivo è far funzionare la pagina e se la pagina non va, si va avanti fino a quando inizia a funzionare. Con il costo della vita di Fuerteventura e la tassazione onesta che abbiamo qui è un investimento sul cliente che mi posso permettere di fare.

Magari impieghi un mese per realizzare il progetto e altri 2 mesi per capire come mai non porta i risultati sperati, ma alla fine capisci. È un po’ come dire che capita di cadere, ma l’importante è rialzarsi e imparare da quello che è successo.

La cosa veramente interessante del mio lavoro è questo: l’abilità più importante non è quella di creare una pagina che rispetti determinate regole ma piuttosto capire il motivo per cui gli utenti si comportano in un modo che non ti aspetti.

Il mio lavoro non riguarda il disegno di pagine ma piuttosto la comprensione degli utenti.

4) Quali obiettivi ti poni per i prossimi 10 anni invece?

Hehe, e chi lo sa, nel web si naviga a vista!

Un buon consulente cerca di prendere al meglio una curva senza anticiparla troppo (altrimenti si finisce fuori strada) ma il tempo di visione non è così ampio, direi che nel mio caso corrisponde a circa 3 anni.

Nei prossimi tre anni vorrei rendere più scalabile una parte del mio business iniziando a dedicarmi alla vendita di prodotti mantenendo al tempo stesso il focus sulle landing page.

Capire le persone mi piace e le landing page mi permettono di venire in contatto con tante idee interessanti. Al momento sto avviando le traduzioni del libro in spagnolo, inglese, francese e russo.

Mi piacerebbe cominciare a lavorare anche su altri mercati, mi è capitato raramente finora ma sono sempre state esperienze interessanti.

5) Consigli 5 libri che sono stati importanti sulle landing page e l’ottimizzazione del tasso di conversione alla community di quintuplica?

In Landing Page Efficace c’è praticamente tutto quello che serve per impostare una strategia efficace seguendo un metodo che è stato testato in differenti mercati, ma se volete approfondire potete leggere:

Letti questi, si tratta solo di mischiare il tutto con un po’ di gusto nel webdesign, ponendo molta attenzione all’usabilità… e il gioco è fatto 🙂

Commenta Qui sotto

Adriano De Arcangelis

Condividi!

Condividi questo post con i tuoi amici!