Le 11 migliori startup italiane

Articolo scritto da -

gian-luca-petrelli-bemyeyeBusiness Insider, uno dei siti di informazione leader nel settore del business ha stilato la classifica delle 11 migliori startup italiane. Sono tante le storie di successo dietro le startup, così abbiamo deciso di parlarne. Magari in questa classifica ci potrebbe anche essere la tua prossimamente. La classifica parte dall’ultima posizione e arriva alla prima, molte non le conoscevamo. E tu?

  1. BeMyEye

In undicesima posizione c’è BeMyEye di Luca Petrelli, un 41enne milanese. L’app si può scaricare gratuitamente e una notifica avvisa se c’è un lavoro da svolgere per conto di BeMyEye. Facciamo un esempio: verificare se un prodotto in un punto vendita. L’utente ha circa 60 secondi di tempo per recarsi nel luogo indicato e se porta a termine la missione viene retribuito. Il compenso va da 6 a 35 euro e c’è chi riesce a guadagnare anche 300 euro al mese.

  1. Circle Garage

Hiris nasce da una startup genovese, incubata a Torino. Lo smartwatch ha diverse funzioni e segue il movimento del corpo. Il CEO dell’azienda è Marco Gaudina, un ex ricercatore dell’Istituto Italiano di tecnologia di Genova. Per realizzare il prodotto ha lanciato una campagna di crowdfunding su Indiegogo.

  1. MoneyFarm

Chi vuole investire può rivolgersi al sito e ricevere una consulenza personalizzata. Gli esperti guidano gli investitori a seguire la strategia più adatta. I punti di forza sono la trasparenza e la velocità con cui viene gestita la richiesta.

  1. GIPStech

Questa tecnologia serve per localizzare gli oggetti in ambienti dove è assente il segnale Gps. Gli utenti possono registrarsi al portale e costruire la mappa digitale di un luogo interessante. La localizzazione e la mappatura possono essere effettuate con lo smartphone. Lo sviluppatore Gaetano D’Aquila, ha 36 anni ed è di origini calabresi.

  1. Steremood

Tra tutte le startup presenti nella classifica questa è la nostra preferit. Steremood di Daniele Novaga è una piattaforma di streaming musicale che non è suddivisa per generi ma per stati d’animo. Quindi non rimarrai più a corto di colonne sonore per leggere, lavorare o fare una passeggiata romantica.

  1. Pathflow

Questa startup ha realizzato un sistema di videosorveglianza per studiare le azioni dei clienti nei negozi e studiare nuove strategie di marketing per aumentare gli utili sfruttando le “emozioni”.

  1. AppsBuilder

AppsBuilder è dedicata a chi non sa programmare. In pochissimi passi si può scegliere la grafica e personalizzare tutto con pagine e contenuti. Il costo mensile è di 19 euro ed è rivolto ad agenzie creative e semplici utenti che hanno bisogno di un’app.

  1. Musixmatch

MusiXmatch è un archivio musicale con 7 milioni di canzoni in 38 lingue. Recentemente è stato fatto un accordo con Spotify e presto verrà intergrata l’app nella versione desktop. Se ci pensi tra le keywords più digitate c’è proprio: testi di canzoni.

  1. Arduino

Si tratta di una scheda elettronica realizzata da un gruppo di studenti italiani circa 10 anni fa. Può essere utilizzata per realizzare dei prototipi e anche a scopo didattico. Se ne hai già sentito parlare e non sai perché gli è stato dato questo nome, devi sapere che si tratta del bar di Ivrea dove i fondatori si incontravano e dove è nato il progetto.

  1. Iubenda

Tutti i siti internet hanno bisogno di una privacy policy e Iubenda ne genera una in pochissimi step e in varie lingue. L’idea è di uno startupper che ha iniziato a sviluppare quando aveva solo 10 anni.

  1. Yoox

In prima posizione c’è Yoox che conoscerai sicuramente perché hai già fatto acquisti a prezzi stracciatissimi. Il creatore aveva una laurea alla Bocconi ma il posto fisso gli stava sempre più stretto. Così ha deciso di licenziarsi perché aveva già un sogno tra le mani. Il gruppo è quotato in borsa e pensa che nel 2013 ha chiuso con 13 milioni di utili e ricavi per oltre 455 milioni di euro.

Commenta Qui sotto

Valeria Martalò

Blogger e Web Writer. Racconta, su Quintuplica, le storie vere di chi ha cambiato vita, grazie a una nuova professione o avviando un'attività.

Condividi!

Condividi questo post con i tuoi amici!