L’esercito dei food blogger: foodbloggati anche tu!

Articolo scritto da -

foodblog_980x571Prima o poi dovevamo scrivere un articolo sui food blogger: ormai sono ovunque. Eppure questo è un “settore” che non conosce crisi. L’esercito dei food blogger conta più di 3000 soldati armati di mouse e forchetta, circa il 90% sono donne, ma pian piano anche gli uomini si stanno facendo spazio. Ecco una serie di storie di chi ce l’ha fatta.

Riccardo Casiraghi e Stefano Paleari sono i creatori di GnamBox.com. In comune avevano la passione per la cucina e nel giro di due anni hanno mollato i rispettivi lavori. Inizialmente i contenuti che condividevano erano in inglese ma il punto forte era la grafica e la presentazione dei piatti. Nel 2012 hanno deciso di usare l’italiano. Le loro ricette sono semplici, preparate con gli alimenti che si trovano nel frigo. Spesso ospitano dei personaggi famosi nella loro cucina. Il loro obiettivo era quello di pagare il mutuo e devi sapere che ce l’hanno fatta. Hanno persino creato una collezione di prodotti per la cucina.

Un’altra storia di successo tutta maschile è quella di Emanuele Patrini, manager di una multinazionale e consulente sanitario. In un periodo particolare della sua vita ha deciso di aprire il blog e di raccontare le sue esperienze ai fornelli. Il suo successo è tutto nelle materie prime ricercate e raffinate che utilizza per preparare i suoi piatti e nello stile della scrittura. Emanuele ha studiato le tecniche per migliorare il posizionamento del suo sito e ha investito in una macchina fotografica. Attualmente collabora con riviste di settore e ha partecipato come concorrente alla prima edizione di Bake Off Italia su Real Time. Dai un’occhiata a Cravatteaifornelli.net.

Le superstar del settore sono Chiara Maci di Sorelle in Pentola e Sonia Peronaci di GialloZafferano, due vere e proprie asso pigliatutto. Però dovresti conoscere anche Nigella Lawson e Rachel Khoo. La prima fa parlare molto di sé più per il gossip che per le abilità in cucina mentre la storia di Rachel ha ispirato tantissime foodblogger, pensate che si è trasferita a Parigi senza conoscere il francese e ha aperto un ristorante con solo due coperti.

Benedetta Marchi, esperta di Foodblog marketing consiglia di essere se stessi a tutti gli aspiranti foodblogger e di curare i contenuti mixando l’esperienza personale a dettagli interessanti sul mondo della cucina. Un’altra cosa importante sono le foto, per questioni di immagine infatti spesso si devono usare piatti più piccoli o ridurre i tempi di cottura.

Commenta Qui sotto

Valeria Martalò

Blogger e Web Writer. Racconta, su Quintuplica, le storie vere di chi ha cambiato vita, grazie a una nuova professione o avviando un'attività.

Condividi!

Condividi questo post con i tuoi amici!