Local Freddie, la start up italiana per non perdersi a Londra

Articolo scritto da -

Orientarsi in una metropoli grande come Londra può essere difficile a volte. Per questo, esiste Local Freddie, una start up italiana che offre una guida personale, che sa praticamente tutto e parla nella lingua richiesta dall’utente. Visitare Londra in autonomia, assecondando i propri gusti e le proprie esigenze, non è sempre facile, soprattutto se non si è ferratissimi nella lingua.

Ecco che una start up del Bel Paese, che si ispira alla sharing economy (Uber, Airbnb), ha pensato di creare un’app che offre una guida turistica privata, che è esperta degli interessi che coltivi e ti guiderà negli itinerari desiderati. Basta solo una telefonata, o un click sull’applicazione. Ecco che ti raggiungerà, in pochissimo tempo, un Local Freddie, a 27 sterline l’ora per le prime due ora (corrispondenti a circa 30 euro), che scendono a 23 per le ore successive.

La tua guida personale risolverà ogni tuo problema, esaudirà ogni richiesta, che tu voglia fare shopping, coltivare i nuovi trend artistici, gustare le cucine più eccentriche o immergerti nella vita notturna.

L’idea è nata da Vittoria Arnorld, una giovane imprenditrice di Milano, esperta di arte e turismo. Ecco come racconta lei stessa la sua esperienza: “Ero in vacanza con amici a San Pietroburgo. Dopo un paio di giorni ci siamo resi conto che stavamo girando a vuoto. Quasi nessuno lì parlava inglese. Era difficilissimo comunicare, anche il minimo spostamento diventava un problema. Dopo una serata trascorsa a cercare inutilmente un ristorante che non fosse turistico, mi sono riavviata verso l’albergo. E ho avuto l’illuminazione”.

Il suo socio, Paolo Giorgetti, racconta che per godere davvero di posti inediti, o per esplorare la vera vita di una metropoli, si ha bisogno di un approccio diverso, di qualcuno che conosca davvero la città, di un volto amico. Il progetto di Local Freddie è stato sostenuto da un gruppo di imprenditori privati. Per ora, si parla solo di Londra, ma l’app si prepara a sbarcare anche a Madrid e in Italia.

Il 2017 sarà l’anno di consolidamento dell’attività di Local Freddie a Londra, e dell’espansione verso altre metropoli. L’app si scarica gratuitamente, mentre al servizio si accede attraverso pagamento elettronico con la registrazione della carta di credito o debito tramite il servizio Stripe (per la sicurezza e la protezione dei dati inseriti).

“Ci piace pensare di aver creato un diverso modo di lavorare utilizzando il tempo libero e le proprie competenze”, racconta Vittoria “Il successo dell’app e del servizio è nelle persone: nei nostri Freddie e nel turista che magari un giorno entrerà a sua volta nella famiglia. Saper condividere un’esperienza e godere di emozioni (e per questo esser pagati adeguatamente) è secondo noi il veicolo che trasformerà il servizio in una moda e in un nuovo modo di viaggiare”.

Al giorno d’oggi il tempo per un viaggio è pochissimo, e chi vuole vivere a pieno la città deve necessariamente fare delle scelte e ottimizzare i tempi. Un Local Freddie può aiutare concretamente in questo obiettivo, per risparmiare tempo e per vedere finalmente le grandi città con occhi diversi, con una guida che parla la tua lingua e che ti mette a tuo agio.

Commenta Qui sotto

Valeria Martalò

Blogger e Web Writer. Racconta, su Quintuplica, le storie vere di chi ha cambiato vita, grazie a una nuova professione o avviando un'attività.

Condividi!

Condividi questo post con i tuoi amici!