Mapi Danna: scrive storie d’amore su misura e le vende

Articolo scritto da -

Mapi Danna è una giornalista e scrittrice, che ha inventato un nuovo lavoro: scrive storie d’amore su misura, e le rivende. Un po’ come faceva il protagonista del film Her, che scriveva poesie e frasi d’amore in una grande azienda. Quelli di Mapi Danna si chiamano Love Books, e sono storie d’amore personalizzate, che ora arrivano anche sul piccolo schermo, per la precisione su Real Time.

Dal 13 febbraio, dal lunedì al venerdì, alle 13:45 su Real Time va appunto in onda Love Books, un nuovo format che parla dell’amore e di come si può rendere in parole, in un libro personalizzato che poi viene consegnato all’innamorato. “Raccontare l’amore è commovente, dargli voce è un lavoro meraviglioso. Per questo funziona”, ha raccontato l’autrice del format e di questo nuovo “lavoro” innovativo.

Ma come è nata l’idea di scrivere biglietti d’amore su misura? Il tutto nasce nel 2013, su carta. Mapi parla con gli sposi in separata sede, poi scrive il racconto di entrambi, e sceglie una copertina. Il libro serve da ricordo per gli sposi e come dono per gli ospiti, se il racconto non è troppo intimo e privato…

Mapi, con la sua bravura di personal writer e ghostwriter, dà a tutti la possibilità di raccontare i propri sentimenti e la propria relazione, vedendo il tutto rielaborato in forma letteraria elegante. Love Books recupera i ricordi e li riorganizza in un flusso narrativo. Il format TV riprende l’idea di Mapi, mostrandoci soprattutto il momento della consegna del testo, che avviene attraverso una proiezione sullo schermo di una piccola sala cinematografica e coglie la reazione dei due innamorati e destinatari.

Love Books racconta amori speciali, ma nello stesso tempo quotidiani, reali, a volte duri e complicati. Il programma è diviso in cinque episodi, ed prodotto da JumpCut per Discovery Italia; sarà disponibile anche su Dplay (sul sito www.it.dplay.com, App Store o Google Play). “Quando scrivo un LoveBook divento protagonista di quell’amore, ci credo, lo vedo, lo sento, mi innamoro anch’io, come un attore con il suo personaggio. Questo ti permette  la scrittura, ti permette di diventare “altro da te”, è sempre un viaggio”, racconta questa vulcanica giovane donna.

Mapi, ovvero Maria Paola Danna, milanese doc, ha fatto partire il suo progetto e la sua idea di successo nel 2013, grazie anche all’appoggio di Barbara Lacalamita, amica e imprenditrice, attualmente titolare dell’atelier Pronuptia. Ora LoveBooks ha un discreto successo, e cammina con le sue gambe. Mapi ama definirsi la “storyteller delle relazioni” o la “ghost writer dei non vip”: ascolta le storie che gli innamorati le raccontano, e tira fuori il meglio da ognuna di loro. Il sogno di Mapi (dopo aver ottenuto rubrica su Il Giorno La Nazione e Il Resto del Carlino e il programma radiofonico “Parlami d’Amore” su Radio Reporter) si è realizzato: ora è riuscita finalmente a portare i suoi Love Books in televisione, e a parlare di amore vero, con la tenerezza e la delicatezza di cui è capace.

E come dice sempre Mapi: ”L’amore, i sentimenti, le relazioni, sono l’unica cosa vera che possediamo, dobbiamo avene cura, coltivarli, comunicarli, esprimerli. L’amore fa bene. Chi ama ha ragione”.

Commenta Qui sotto

Valeria Martalò

Blogger e Web Writer. Racconta, su Quintuplica, le storie vere di chi ha cambiato vita, grazie a una nuova professione o avviando un'attività.

Condividi!

Condividi questo post con i tuoi amici!