Nuove professioni del web: video blogging

Articolo scritto da -

FavijQuella che ti raccontiamo oggi è una storia di successo molto particolare rispetto alle altre. Non devi necessariamente prendere la zappa e cercare un fazzoletto di terra per piantare pomodori e cetrioli, puoi anche guadagnare restando comodamente seduto dietro il tuo computer. Come? Postando video su YouTube. Ti facciamo alcuni nomi giusto per farti capire che non stiamo dando i numeri a causa della recente ondata di caldo.

Il primo è PewDiePie, ovvero il 25enne Felix Kjellberg, che carica recensioni dei videogames che prova sin dal 2010. Guadagna circa 4 milioni di dollari all’anno e ha più di 32 milioni di fans. Jenna Mourey invece ne ha solo 14 milioni, per un guadagno mensile di 75 mila euro. I suoi video sono molto utili e rispondono a curiosità tipo cosa fanno gli uomini in bagno al mattino o come evitare di parlare con qualcuno che si vuole evitare. Felix e Jenna hanno origini rispettivamente finlandese e americana, ma anche in Italia c’è chi ha sfruttato YouTube come Lorenzo Ostuni, ovvero Favij, un 19enne che recensisce giochi.

In rete abbiamo scovato i consigli di un esperto di marketing digitale, Giulio Gaudiano, che ha scritto un libro con tanti consigli sul marketing dei video online. Innanzitutto occorre studiare il mercato e capire quali sono i trend vincenti. Ci sono tante risorse gratuite per imparare e realizzare dei video, alcune rilasciano anche degli attestati. Successivamente bisogna prendere carta e penna e buttare giù la bozza del progetto facendo attenzione alla sua semplicità, perché deve essere capito da tutti. Dopo aver individuato il target si deve aprire un canale YouTube e curare la grafica.

Fortunatamente i video amatoriali sono molto più apprezzati, quindi non si devono spendere migliaia di euro in attrezzature, ma sono sufficienti anche lo smartphone e la webcam del computer. I primi guadagni possono essere investiti per una Reflex. Non avere fretta e studia nel dettaglio tutte le affiliazioni come diventare partner di YouTube oppure ottenere il codice di Amazon. Inserendo dei banner, si può aumentare ulteriormente il guadagno in base ai numeri di click. Oppure cerca direttamente le aziende e i clienti per promuovere i loro servizi.

Commenta Qui sotto

Valeria Martalò

Blogger e Web Writer. Racconta, su Quintuplica, le storie vere di chi ha cambiato vita, grazie a una nuova professione o avviando un'attività.

Condividi!

Condividi questo post con i tuoi amici!