Xceed: storia della startup più divertente

Articolo scritto da -

xceed-1“Eravamo quattro amici al bar, che volevano cambiare il mondo”. Conosci questa canzone di Gino Paoli? È perfetta per la storia di successo che ti racconteremo oggi. Quattro ragazzi in Erasmus a Valencia hanno inventato Xceed, una piattaforma per prenotare l’ingresso in discoteca con il tocco di un dito sullo smartphone. Ma non finisce qui, perché oltre ad aiutare i gestori dei locali, questa straordinaria app consente di donare soldi per scopi benefici. Scopriamo meglio come funziona Xceed.

Tutti noi sappiamo quanto sia difficile trovare dei biglietti per andare in discoteca, soprattutto nelle città a vocazione turistica. Anche un tavolo e una bottiglia sembrano dei sogni irraggiungibili. Probabilmente ti sarà capitato un sacco di volte e, alla fine, hai deciso che non avresti mai più messo piede in una discoteca. Con Xceed però potrai sfoggiare le tue mosse segrete alla Tony Manero e curare la tua febbre del sabato sera. Ai gestori piace questa piattaforma, perché investono poco in marketing e quindi la sfruttano come canale di comunicazione.

Gli sviluppatori di Xceed guadagnano sugli interessi garantiti, inoltre i ricavi provengono dal software venduto ai locali con strumenti mirati per profilare il pubblico e offrire servizi in linea con le tendenze. Attualmente la rete di Xceed ha garantito 850mila prenotazioni. È presente nelle grandi città come Valencia, San Francisco, Shangai, Tokyo, Palermo, Milano. Ad ogni prenotazione l’utente può scegliere a chi donare i soldi e, mentre si scatena in pista, in Africa mettono giù il primo mattone per costruire una scuola.

L’app funziona proprio come farebbe un normale PR: è possibile infatti pagare utilizzando una carta di credito e gestire tutte le prenotazioni da una comoda schermata, mentre per entrare all’evento sarà sufficiente mostrare lo smartphone all’ingresso. Xceed dà inoltre la possibilità di cercare eventi specifici dando il nome di un locale, una data o persino un genere musicale; è in grado inoltre di suggerire agli utenti nuovi eventi sfogliando l’elenco completo per data o per club.

Se siete all’estero, meglio: l’app è disponibile per ora a San Francisco, Barcellona, Shangai, Ibiza, Tokyo. In Italia, per ora c’è solo Milano: “Ma abbiamo grandi piani di sviluppo per il nostro Paese – ha spiegato Mattia Franco, Ceo di XCEED e uno dei tre creatori della startup – Stiamo attualmente ricercando profili giovani e con un background internazionale per aiutarci a sviluppare il mercato italiano. Un mercato che non ha nulla da invidiare a quello di altri Paesi, sia per quanto riguarda l’offerta musicale sia per la massiccia presenza di tanti amanti della musica elettronica”.

Quest’idea rivoluzionaria ha attirato l’interesse di molti investitori italiani e la startup è riuscita ad anche ad ottenere un finanziamento di 550mila euro che consentirà ai quattro amici di potenziare il team assumendo degli sviluppatori e migliorando il business developer manager. Come vedi anche questa storia di successo è basata su una nicchia di mercato, guardati intorno c’è sempre qualcosa da cui partire!

Ecco il sito: https://xceed.me/it/

Commenta Qui sotto

Valeria Martalò

Blogger e Web Writer. Racconta, su Quintuplica, le storie vere di chi ha cambiato vita, grazie a una nuova professione o avviando un'attività.

Condividi!

Condividi questo post con i tuoi amici!